STORIE, CANZONI E LUPI DI MARE

Porto Rubino è un format ideato e realizzato da Renzo Rubino. Nasce nel 2019 come “festival del mare” e diventa, nel 2020, un docufilm di 58 minuti girato in Puglia a Luglio 2020.

L’idea è molto semplice: una barca allestita come fosse un palco, un capitano di navigazione e un viaggio.

La barca getta l’ancora in un porto, accoglie come ospiti artisti di fama nazionale, si suona, si leva l’àncora e si riparte. 

DIARIO DI BORDO (2020) 

Salpati dal porto di Polignano (BA) con un gozzo di 9 metri di nome Tramari. In un viaggio di circa una settimana, dal 16 al 20 Luglio, abbiamo attraversato prima l’Adriatico e poi lo Ionio, giungendo a Taranto per festeggiare la conclusione della traversata a Maruggio, con la barca in secca.

– IL CONCERTO A CALA PONTE (POLIGNANO A MARE, 16 LUGLIO)

Porto Rubino 2020 è iniziato di Giovedì, con un concerto inaugurale nel porto che è diventato casa e ricovero di Tramari. Dalle 20:00, per un pubblico di 300 persone, si è tenuto il primo concerto dedicato al mare a Cala Ponte. Hanno dominato la scena il gozzo posto in rada, i musicisti e gli ospiti per una notte speciale prima di levare gli ormeggi e partire alla volta di Taranto. 

– IL CONCERTO AL MOLO SANT’ELIGIO (TARANTO, 20 LUGLIO)

Taranto, perla dello Ionio, ha ospitato il viaggio di Porto Rubìno con una festa destinata allo sbarco di “Tramari” prima di riprendere il suo viaggio. Arrivato nella sua città natale, Renzo Rubìno ha poi lasciato il gozzo che lo ha portato in città per salire a bordo di un’imbarcazione più grande: un veliero posto nei pressi del castello aragonese o del molo sant’Eligio. Su di esso si sono alternati gli artisti che hanno dedicato le canzoni al mare di Taranto. Il concerto era destinato ad un pubblico di massimo 900 persone.

E PORTO RUBINO 2021?

Se vuoi saperne di più, naviga a vista sui social dedicati all’evento.

GUARDA IL TRAILER DI “PORTO RUBINO 2020”

GUARDA “PORTO RUBINO 2019 in 2 minuti”